Villa Manzoni

Storia – La famiglia Manzoni

La villa è stata la residenza principale, la casa di famiglia dei Manzoni per quasi due secoli e faceva parte delle vaste proprietà immobiliari possedute da Alessandro nel Territorio di Lecco. Il primo dei Manzoni che abitò nella casa del Caleotto fu il quadrisavolo dello scrittore, Giacomo Maria, come si legge in un documento datato 15 agosto 1621. Dopo di lui, tutti gli antenati di Alessandro Manzoni vissero nella villa e il padre dello scrittore, Don Pietro, vi nacque il 2 luglio del 1736.

Cultura – il giovane Alessandro Manzoni

Dalle stanze della villa il giovane Alessandro ammirava lo splendido paesaggio del lago e del monte Resegone: è proprio da questi ricordi visivi che probabilmente nacque l’ispirazione per il celebre inizio dei Promessi Sposi “Quel ramo del lago di Como …”

Curiosità – nasce il Museo Manzoniano

L’edificio venne venduto da Alessandro Manzoni nel 1818 a Giuseppe Scola, un agiato industriale serico che risiedeva a Vercurago. I successori dello Scola mantennero sempre, almeno al piano terreno, l’aspetto originario degli ambienti e perfino moltissimi mobili e arredi originari nella medesima collocazione, consentendo a studiosi e personaggi pubblici di recarsi in pellegrinaggio negli ambienti che videro la gestazione del più famoso romanzo della letteratura italiana.

statua Manzoni città di Lecco

In questo sito web utilizziamo strumenti di prima o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.